Pagina Valerio - Nuovo Progetto Sito Archeologia Maurizio

prof. dr. arch. Maurizio Chiavari
Studio di Architettura, Archeologia e Restauro

HOME PAGE                 I NOSTRI LAVORI                       CHI SIAMO                      CONTATTI                   RICORDI
Vai ai contenuti

Pagina Valerio

VALERIO RAMPONI
Non è cosi semplice definire un uomo come Valerio Ramponi. Una persona squisita e nello stesso tempo straordinaria, di una sensibilità e di un tatto semplicemente fuori del comune. Non era una persona "facile", nel senso che poteva sembrare un burbero e di un carattere assai scontroso. Ma era un persona che trasudava bontà. Era assai duro con le persone che si rivolgevano a lui. Era un astrologo, forse il più grande astrologo che si conosca, e non me ne vogliano qui i vari Paolo Fox o Lucia Pavesi, che anzi mi onoro di avere come amica. Lui riusciva a "vedere" ben oltre gli altri, riusciva a "capire" le situazioni e soprattutto era un finissimo conoscitore dell'animo umano. Una delle sue frasi preferite era: "..cocca scendi dalla pianta..". Frase che riservava sempre a tutti e soprattutto a tutte quelle persone che ritenevano di essere un gradino, perlomeno, sopra le altre. A me ha sempre riservato un trattamento speciale, forse perché gli ero simpatico, non lo so. Però il rapporto che avevo instaurato con Valerio era particolare e di una grande amicizia e simpatia. Sono rimasto, lo confesso, un pochino infastidito quando lui stesso, parlandomi al telefono mi ha detto di essere, con orgoglio, un gay. Si, Valerio era gay, quindi? Quindi niente, era gay e basta. Una persona onorabilissima e di grandissimo spessore. Abbiamo spesso scherzato su questa condizione, in particolar modo quando mi ha scritto per sms: "Ma perché non ci sposiamo e mettiamo su una bella famiglia?", lui, ben sapendo che io non ero gay e le mie idee erano di tutt'altra direzione. Questo modo di fare è riservato alle persone intelligenti, che sanno ironizzare e non prendersi troppo sul serio. E questa era una delle grandi qualità di Valerio. Nel marzo del 2008, a seguito delle complicazioni per un incidente stradale, Valerio è tornato fra le stelle, le sue stelle. Quelle stelle che lo hanno sempre accompagnato in tutta la sua vita. Quelle stelle che ora lui può osservare e vedere da vicino. Quelle stelle che gli sorridono, un sorriso che arriva da lassù, fino a noi. Grazie Valerio per averci dato qualcosa in più: soprattutto il sorriso della vita.

Ultimo aggiornamento: ottobre 2020
Sito realizzato con Website X5. Created & powered by Maurizio Chiavari. Tutti i diritti riservati.
Copyright e Trademark 2019-2024.
Qualora si ravvisasse la necessità di prelevare qualsivoglia contenuto dal sito, sia esso testo
e/o immagini, in base alle vigenti leggi occorre specificarne la fonte. Ogni abuso sarà perseguito in sede civile e penale.
Torna ai contenuti